Lo Zenit perde Kokorin ed esce dall'Europa League
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti

Giovedì nero per il club di Piter

Inizio choc nel ritorno degli ottavi di finale contro il Lipsia: lo Zenit, che doveva recuperare il 2-1 dell'andata, è costretto subito a rinunciare al suo giocatore più prolifico, Alexander Kokorin. L'attaccante della nazionale russa, come purtroppo confermato dagli esami successivi, si è rotto il legamento crociato del ginocchio, lo stesso grave infortunio occorso a Mammana soltanto qualche giorno prima. Una notizia drammatica, che rischia di condizionare il finale di stagione della squadra guidata da Roberto Mancini. Ai padroni di casa serve un po' di tempo per riprendersi dal brutto colpo, gli ospiti così ne approfittano, portandosi in vantaggio con Augustin. La fortuna non aiuta lo Zenit, con Paredes che su punizione colpisce la traversa. Ma il pareggio arriva comunque nel primo tempo e porta la firma di un altro argentino: è infatti Driussi a spingere in rete il perfetto cross di Mimmo Criscito. Nella ripresa lo Zenit, seppur volenteroso, non riesce a creare grosse occasioni; il Lipsia, al contrario, sfiora più volte la rete del vantaggio, guadagnandosi anche un rigore (fallo di Mevlja), poi parato da Lunev. Ma non basta: lo Zenit non riesce a segnare il gol che avrebbe prolungato la partita ai supplementari ed esce così di scena.

Torna alla lista