Azmoun regala i tre punti allo Zenit
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti

Ancora decisivo l'attaccante iraniano, che permette alla compagine guidata da Semak di piegare l'Ural.

La Russian Premier Liga riparte dopo la lunga sosta invernale e lo Zenit si fa trovare pronto, imponendosi di misura a Ekaterinburg. Così come contro il Fenerbahce in Europa League, la vittoria è stata nel segno di Sardar Azmoun, autore del colpo di testa vincente al 42' del primo tempo. Meglio non poteva iniziare la nuova avventura russa del bomber iraniano, reduce da un'ottima Coppa d'Asia con la sua nazionale: l'ex Rubin Kazan è infatti già andato a segno tre volte con il club di Piter.

Nella ripresa lo Zenit, che aveva già impegnato l'estremo difensore avversario con un paio di conclusioni da fuori di Driussi, ha sfiorato il raddoppio con Dzyuba (apparso non ancora al meglio della condizione). Nell'ultima mezz'ora, pur denotando una comprensibile stanchezza in alcuni suoi elementi, la squadra di San Pietroburgo non si è mai fatta mettere molto dall'Ural, non patendo alcun grosso pericolo.

Una vittoria pesantissima, considerando anche le condizioni climatiche non ottimali, il terreno pesante e le tante assenze (specialmente in mezzo al campo). Incoraggiante, in tal senso, la prova fornita dall'inedita coppia di centrocampo formata da Barrios e Ozdoev, che ha confermato quanto di buono si era già visto nel ritorno contro il Fenerbahce.

In attesa dello scontro diretto fra Spartak e Krasnodar, che si disputerà domani pomeriggio, lo Zenit rimane in vetta alla classifica.

Torna alla lista

Array