Dzyuba e Azmoun affondano la Dinamo
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti

I "gemelli del gol" dello Zenit colpiscono ancora! 

Nel turno infrasettimanale contro la Dinamo Mosca, impegnata nella lotta per non retrocedere, gli uomini di Semak trovano la loro terza vittoria consecutiva in campionato. Resta invariato il vantaggio in classifica: sono 8 i punti che separano la capolista dalla rivale più vicina, la Lokomotiv campione in carica.

Nella prima frazione di gioco lo Zenit fatica a trovare spazi e le occasioni più nitide capitano sui piedi degli avversari; bravissimo Lunev, in uscita bassa, a salvare su Černych, lanciato a rete. La ripresa è invece a senso unico, con i padroni di casa che fanno valere la propria superiorità. A sbloccare l'incontro ci pensa Dzyuba (premiato come miglior giocatore del 2018 prima del fischio d'inizio), con un'inzuccata delle sue, su cross proveniente dalla sinistra a opera di un ispirato Zhirkov. Sei minuti dopo, il club di Piter trova il raddoppio: tutto nasce da una bella combinazione fra Dzyuba e Azmoun, che porta a un calibrato traversone di Rigoni per la testa del capitano della nazionale russa, che fa da sponda per l'attaccante iraniano, che a porta vuota insacca. 2-0 e partita di fatto finita, nonostante lo Zenit sfiori poi il terzo gol con il subentrato Hernani, che colpisce il palo dopo una bella azione personale.

Torna alla lista