Mikhail batte Alexander: 5-1 dello Zenit al Nizhny Novgorod
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti

Partita senza storia alla Gazprom Arena e record di triplette per Dzyuba

I fratelli Kerzhakov si erano affrontati due volte in carriera, nell'ormai lontano 2010, quando Mikhail giocava in prestito all'Alania, e in entrambe le occasioni a vincere era stato Alexander, autore per giunta di una doppietta nella sfida di ritorno (vinta per 3-0 dallo Zenit). A distanza di oltre dieci anni, Misha si è preso la sua piccola rivincita contro il fratello maggiore, nel frattempo divenuto allenatore del Nizhny Novgorod, riuscendo a batterlo per la prima volta da avversario.


La sfida fra Zenit e Nizhny Novgorod non è mai stata realmente in discussione. Anzi, ai padroni di casa il punteggio finale sta persino stretto, talmente sono state le occasioni fallite (soprattutto da un insolitamente sciupone Erokhin). Per aspettare l'1-0 bisogna aspettare 24 minuti, quando Malcom trova il decimo centro con la maglia dello Zenit. Passano 10' e il club di Piter raddoppia, questa volta con un gran gol di Dzyuba: un'esecuzione di prima intenzione in pieno stile... Sasha Kerzhakov, autore di tanti gol simili. A sorpresa, la formazione ospite prova a riaprire la partita andando in gol al primo tentativo, con Alexey Kozlov che sorprende tutti sul secondo palo. Ma la differenza tra le due squadre è fin troppo evidente e viene accentuata dall'espulsione del centrocampista camerunese Boumal, che lascia il Nizhny Novgorod in inferiorità numerica. La gara diventa così ancor più a senso unico e la goleada appare inevitabile: timbrano il cartellino ancora Dzyuba (per altre due volte) e Chistyakov (primo gol con lo Zenit).

Ennesimo record personale per Artem Dzyuba, che ha siglato la quinta tripletta in Russian Premier Liga: nessuno meglio di lui.

Torna alla lista