Arsen Adamov rinforza la difesa dello Zenit
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti
Arsen Adamov rinforza la difesa dello Zenit

Il duttile difensore ceceno, già nel giro della nazionale maggiore, arriva dall'Ural

Dopo Sergeev, lo Zenit ha acquistato un altro giocatore russo che aveva particolarmente brillato in questa stagione: il 22enne Arsen Adamov era infatti stato, per rendimento, tra i migliori difensori del girone d'andata. Lo certificano anche i numeri e le statistiche: primo per numero di contrasti vinti (118), per passaggi intercettati (79, come Maxim Osipenko del Rostov) e per falli subiti (40, alla pari con Reziuan Mirzov del Khimki); inoltre, il 67% delle volte è riuscito a non farsi superare in dribbling dall'avversario. Come premio, nello scorso mese di ottobre è stato convocato per la prima volta nella nazionale russa dal C.T. Valery Karpin.


Di origine cecena, Adamov è nato a Nizhny Tagil il 20 ottobre del 1999, mentre calcisticamente è cresciuto nell'Akhmat Grozny, il club che lo ha poi fatto debuttare nella massima serie russa nell'estate del 2020. Nel mercato di gennaio del 2021 Arsen si è trasferito a Ekaterinburg: diventato subito titolare nell'Ural, si è fatto apprezzare anche per la sua duttilità tattica. Il 22enne infatti può essere impiegato sia come terzino (indifferentemente su entrambe le corsie) che come difensore centrale; può giocare in una linea difensiva a 4 così come a 3. Si tratta quindi di un vero e proprio jolly, che tornerà sicuramente utile, nelle rotazioni e non solo.

Per strapparlo all'Ural, lo Zenit ha investito 5 milioni di euro.

Torna alla lista