3-0 al Celtic, lo Zenit ribalta il punteggio dell'andata
Aggiunto | Autor Alberto Farinone | Commenti

Prova convincente per gli uomini di Mancini, che approdano agli ottavi di ginale di Europa League, trascinati da Ivanović: nel giorno del suo 34esimo compleanno, il difensore serbo sblocca la sfida con un colpo di testa e la chiude con un cross al bacio per Kokorin.

Così come già successo nello scorso mese di agosto contro l'Utrecht, lo Zenit riesce a rimontare l'1-0 di svantaggio subito nel match d'andata: le reti di Ivanović, Kuzyaev e Kokorin piegano il Celtic e valgono il pass agli ottavi di finale di Europa League.

Partita subito in discesa per gli uomini di Mancini, che sbloccano il risultato già all'8': sul corner battuto da destra da Paredes, Ivanović svetta più in alto di tutti, siglando il suo terzo gol in cinque partite nell'attuale edizione dell'Europa League. L'esperto difensore serbo spiana così la strada ai suoi compagni e trova il modo per festeggiare nel miglior modo possibile il suo 34esimo compleanno.

Dopo aver sciupato una comoda opportunità con Kokorin, lanciato a rete da Kranevitter, il club di Piter raddoppia al 27', grazie a una potente conclusione di Kuzyaev che coglie impreparato il portiere avversario.

Lo Zenit certifica il proprio dominio territoriale al 61', chiudendo definitivamente i conti con Kokorin, ottimamente servito da Ivanović, il migliore in campo.

Il Celtic, che prima di questo incontro vantava una tradizione favorevole in Russia, si fa vivo soltanto nel finale, quando ormai è troppo tardi per riaprire il discorso qualificazione.

Torna alla lista